Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy

Ordinanza Sindaco per miglioramento della qualità dell'aria

06 aprile 2021

Stemma Comune Fontanelle

vedi all'interno il testo

Data di Pubblicazione

06 aprile 2021

Argomenti

Avviso

Richiamato il “Piano Straordinario per la qualità dell’aria” condiviso dalle Regioni del Bacino Padano e il correlato pacchetto di misure straordinarie, approvato con delibera di Giunta regionale n. 238 del 2.3.2021, anche in attuazione degli impegni presi con lo Stato nell’ambito dell’Accordo di Bacino Padano;
Precisato che tali azioni statali e regionali fanno seguito alla sentenza del 10.11.2020 della Corte di Giustizia Europea che condanna l’Italia per non aver rispettato – con specifico riferimento al materiale particolato PM10 – gli obblighi stabiliti dalla direttiva europea 2008/50/CE con l’obiettivo di mantenere e migliorare lo stato della qualità dell’aria per salvaguardare la salute della popolazione, della vegetazione e degli ecosistemi nel loro complesso;
Evidenziato che l’assunzione delle misure straordinarie è urgente anche al fine di evitare ulteriori procedimenti per l’applicazione di sanzioni a carico dell’Italia da parte dell’Europa;
Ricordato che il Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell’Atmosfera prevede che l’adozione delle misure per il miglioramento della qualità dell’aria avviene attraverso le ordinanze comunali;
Si informa che l’ordinanza n. 14 di ieri, che segue la precedente n. 43/2020, stabilisce i seguenti obblighi:
fino al prossimo 30 aprile
1.    E’ vietato installare generatori di calore alimentati a biomassa con prestazione emissiva inferiore alla classe “4 stelle”, di cui alla classificazione del D.M. n. 186 del 7.11.2017.
2.    E’ vietato, in presenza di sistemi di riscaldamento alternativi, continuare ad utilizzare generatori di calore alimentati a biomassa, in funzione della certificazione prevista dal decreto ministeriale n. 186/2017:
in condizioni di allerta verde, non è ammesso continuare l’uso di generatori con una classe di prestazione emissiva inferiore a classe “3 stelle”;
in condizioni di allerta arancione e rossa, non è ammesso l’uso di generatori con una classe di prestazione emissiva inferiore alla classe “4 stelle”.
3.    E’ d’obbligo utilizzare nei generatori di calore a pellet di potenza termica inferiore a 35 kW, pellet che, oltre a rispettare le condizioni previste dell’allegato X -parte II, sezione 4, paragrafo 1, lettera d)- alla parte quinta del D.Lgs. 152/2006, sia certificato conforme alla classe A1 della norma UNI EN ISO 17225-2 da parte di un Organismo di certificazione accreditato.
4.    E’ vietata la combustione all’aperto di residui vegetali a eccezione di quelle condotte per motivate esigenze fitosanitarie disposte dall’autorità preposta e, comunque, rispettando le dovute misure di sicurezza e adottando le precauzioni stabilite dalla normativa vigente.
5.    Sono vietati i falò e i fuochi d’artificio per soli scopi di intrattenimento.
6.    E’ vietato, nell’intero territorio comunale, tenere il motore acceso mentre il veicolo è in sosta o fermata.
Le corriere di linea e gli autobus di trasporto locale, i veicoli di trasporto merci anche nelle fasi di carico e scarico, le macchine agricole e le macchine operatrici anche durante le attività lavorative, nel caso di sosta o fermata, entro e fuori i centri abitati, non possono tenere acceso il motore per più di 5 minuti, fatte salve specifiche tecniche di funzionamento del motore.
7.    E’ d’obbligo, in condizioni di allerta arancione e rossa, abbassare di 1°C il riscaldamento nelle abitazioni e negli edifici pubblici.
fino al prossimo 15 aprile
8.    E’ vietato, in condizioni di allerta verde, eseguire spandimenti di liquami zootecnici, eccetto quelli effettuati mediante iniezione nel terreno o con interramento immediato.

Fontanelle, 2.4.2021